EMME è anche su:

mercoledì 7 aprile 2010

Parole...


...davvero curioso come più un concetto sia indescrivibile con le parole, più se ne usino per tentare di descriverlo...
...è davvero curiosa e impressionante la massa di lettere e parole utilizzate, anche solo negli ultimi tre anni, per parlare di situazioni indicibili, sentimenti inesprimibili, speranze improponibili, deliri inesplicabili...
Sembrano parole al vento, fiato sprecato.. ma qualcosa mi dice che anche il tempo perso, le parole apparentemente inutili, presto torneranno utili, se non indispensabili, per andare avanti!!

E nell'inaugurare questo nuovo spazio immaginario (perché si vede, ma di per sè non esiste affatto) ci sarebbe da spendere un'altra tonnellata di parole, almeno sugli ultimi 5 mesi...
ma come fare? ..
..com'è possibile descrivere a parole quello che si prova ad abbracciare e fiancheggiare davanti ad un'immensa folla una persona che ti ha cambiato radicalmente la vita, molto tempo prima di chiamarti al suo fianco...
..che parole posso usare per rendere l'idea di cosa ho provato, un mese dopo, riavvicinandomi ad un palco, e godendomi l'immensità della
MUSica (leggesi miùsica) che mi ispira e fa sognare da anni...
..quali assurde frasi si possono mettere insieme, per descrivere il riconoscimento per i 30 bambini che danno senso ad ogni domenica, che abbattono la mia pigrizia, che mi fanno svegliare presto alla mattina per combinare qualcosa di utile...
..come si può descrivere un innamoramento, che sia per una persona o che sia per un'idea...
..la meraviglia, la vergogna, la soddisfazione, la rabbia, l'amore...

Non si può essere chiari a parole, perchè scrivendo solo i fatti non si renderà mai giustizia delle reazioni che quei fatti hanno comportato..

..prima o poi qualcuno ci riuscirà, a scrivere le emozioni..?

M